35007 – Liquid (2002)

20 Apr

Artista/Gruppo: 35007
Titolo: Liquid
Anno: 2002
Etichetta: Stickman

Un intenso viaggio nei meandri più sperduti ed enigmatici dello Space-Rock…questo e quanto cercano ed ottengono in maniera inequivocabile i 35007 (ovvero Loose nel cosiddetto “calculator spelling”) con il loro album Liquid.

E raramente titolo fu più consono, poiché tutto all’interno di questi concentratissimi trentotto minuti è realmente liquido e tende a sciogliere ciò che ha intorno…riff rotondi, ridondanti e pieni di riverbero rendono ostaggio la mente dell’ascoltatore, che già dopo pochi minuti si trova oramai catapultato ai confini più remoti delle galassie conosciute, dove ad ogni giro di batteria una “goccia del proprio corpo” si stacca ed inizia a fluttuare indisturbata nello spazio infinito, lasciando dietro di se solo la propria essenza; l’opera costante e martellante del basso rende vano ogni tentativo di riportarla indietro…ammesso che se ne abbia voglia…

Significativa in questo senso è la copertina dell’album, dove si vede un uomo nel momento della fusione con l’elemento predominante della composizione.
Legate indissolubilmente a due a due a formare due ispirazioni musicali separate, le quattro tracce di questo album concedono solo pochissimi istanti nel loro intermezzo per riprendere fiato e decidere se si ha il coraggio di andare avanti e raccogliere la “sfida” lanciata fino ad allora dalla band Olandese; una sfida ambiziosa dal momento che l’album, esclusivamente strumentale, pur essendo caratterizzato da suoni prettamente nuovi e moderni, non può fare a meno di richiamare alla mente idee conosciute in altre ere musicali.

Sicuramente non ci troviamo di fronte al tipo di album che trova la sua collocazione ideale durante una discussione o una cena tra amici…non riuscirebbe a tirare fuori neanche la minima parte del suo potenziale; ma se si riesce a trovare una condizione mentale favorevole e le porte della percezione sono più aperte del solito, state pur certi che questi ritmi ipnotici potranno far valere tutto il loro significato.

Buon ascolto a tutti!!!

Voto: 6.8/10

Tracks List:

1 – Tsunami (11:06)
2 – Crystalline (7:50)
3 – Evaporate (5:53)
4 – Voyage Automatique (13:24)

Line-Up:

Bertus Fridael: chitarra
Mark Sponselee: chitarra, sintetizzatore
Sander Evens: batteria
Michel Boekhoudt : basso
Luk Sponselee: effetti visivi

Annunci

3 Risposte to “35007 – Liquid (2002)”

  1. Sidistef aprile 20, 2010 a 6:18 pm #

    Molto interessante. Certo, qualche mese fa mi sarei aspettato molto di più, c’è da dire che ora, con un diverso bagaglio sul groppone e molto prog, fusion e avanguardie varie ascoltati, anche questo album l’ho assimilato discretamente. Come dici tu però va ascoltato in rigorosa trance, perché sono i suoni meno percettibili che lo rendono originale e particolarmente adatto ai “viaggioni”.
    Dalla copertina dell’album si legge “Soundtrack” e il fatto che si possa trattare di una colonna sonora di un film mi stuzzica. Ne sai qualcosa?

  2. foxtrot aprile 21, 2010 a 9:35 am #

    Ti riporto un paio di commenti utili alla nostra discussione trovati girando un po’ per il web…

    ‘The cover of this claims that it is the soundtrack to a film, but I suspect that they film is only available on the inside of their eyelids…’

    ‘The CD cover includes the words ‘Original Sound Track Recording’ before the title, but don’t expect to find the movie on video, as Michel Boekhoudt (Bass Guitar) has described it as “a soundtrack designed to make your own headmovie to.”‘

    In sostanza si capisce, grazie soprattutto al secondo commento che riporta una citazione del bassista del gruppo, che non esiste un film con questo album come soundtrack, ma che si tratta, nelle intenzioni degli artisti, di una sorta di colonna sonora per un film da creare nella mente di chi ascolta…peccato perché sarebbe stato molto interessante trovare un film ispirato da una musica come questa…

    • Sidistef aprile 21, 2010 a 10:29 am #

      Per certi aspetti c’era da aspettarselo. Comunque è un’idea originale che conferma la vena creativa di questi schizzati! Sicuramente al prossimo ascolto cercherò di sintonizzarmi sulle frequenze giuste e capire meglio la trama…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: