EXTRA|Il creolo di New Orleans

10 Lug

Edward “Kid” Ory, detto anche Kid Ory Creole. Creoli erano i neri d’America, del Sudamerica in particolare, allo stesso modo con cui noi chiamiamo mulatti coloro nati da un genitore bianco e uno nero. Nacque a Woodland Plantation, nei pressi di LaPlace, Louisiana, il blues nel sangue, la conversione al jazz fin da subito,  la vena di iniziare a suonare e poco a poco la passione per il banjo lo portarono a sperimentare e sviluppare un genere di ritmica della quale si avvalse successivamente nel suonare il trombone. Era il modo “tailgate”, traducibile in “porta posteriore”, che Kid Ory trasportò nel suo strumento a fiato, suonando così le linee di basso che servivano così da ritmica a clarinetti e trombe.

Già nel 1907, all’età di ventuno anni, Kid Ory si spostò a New Orleans, la città del jazz, dove contemporaneamente si esibivano anche il cornettista Joe King Oliver, i clarinettisti Johnny Dodds e Jimmy Noone. Nella band di New Orleans iniziò ad esibirsi anche il giovane Louis Armstrong, con Kid Ory suo mentore dopo l’abbandono di Joe King oliver  alla città del Mississippi. Nel 1919 anche Kid Ory emigrò, verso la California. Ory’s Creole Trombone e Society Blues furono le prime incisioni di una band afro-americana nella west coast. Ory, con la sua band, pagava la compagnia Nordskog per la stampa, dopodiché gli rivendeva i dischi, sotto l’etichetta “Kid Ory’s Sunshine Orchestra”, che venivano smerciati presso un unico negozio, lo Spikes Brothers Music Store.

Prima di abbandonare la scena, a seguito della grande depressione degli anni ’30, Ory si spostò a Chicago, dove ritrovò Armstrong, che nel frattempo stava cambiando la storia del jazz, assieme ad altri musicisti neri del Delta, tra cui, oltre a Dodds, Oliver e altri, spiccava il nome di Jelly Roll Morton. Iniziò a suonare il trombone negli Hot Five di Satchmo, ai quali, nel 1926 regalò una delle più note composizioni nella storia del jazz, Muskrat Ramble. Negli anni bui della crisi economica, Ory aprì una fattoria con il fratello, allevando polli, fino al suo ritorno alla ribalta, negli anni ’40. Partecipò al film New Orleans e conquistò nuovo favore grazie alla presenza alle trasmissioni radiofoniche di Almanac, di Orson Wells. Nel 1966 si ritirò nelle isole Hawaii, ad Honolulu, dove nel 1973 morì all’età di 86 anni.

Sidistef

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: