Famoso per caso

2 Nov

Come si può diventare uno dei personaggi più visti in assoluto dagli appassionati di Musica, pur non avendo mai fatto parte di questo mondo in nessun modo durante la propria vita? Semplicissimo, basta essere nel posto giusto e al momento giusto. Nel caso di Paul Cole questo accadde intorno alle 10 del mattino dell’8 agosto 1969, in una via nel nord di Londra già famosa per la presenza di alcuni importantissimi studi di registrazione.

Quel giorno il fotografo scozzese Iain MacMillan preparava la propria attrezzatura fotografica e la puntava verso quattro ragazzi inglesi che attraversano la strada sulle strisce…quei ragazzi, ovviamente, erano i Beatles e la via in questione era la celeberrima Abbey Road. Ed è proprio questa la circostanza che ha visto protagonista involontario Cole, che si ritrovò immortalato proprio nello scatto che divenne in seguito la copertina più famosa di ogni epoca e gli permise di diventare noto (e in parte anche invidiato) a milioni di fans in giro per il mondo.

Cole, cittadino americano deceduto nel 2008 all’età di 96 anni, aveva allora 57 anni ed era in quei giorni in vacanza nella capitale inglese con la moglie. Nel 2004, in un’intervista rilasciata a un quotidiano della Florida (il Treasure Coast), raccontò quanto accadde in quella data divenuta per lui così particolare. Alla richiesta della moglie di andare a visitare l’ennesimo museo, Paul replicò che ne aveva già visti a sufficienza e le propose di andare da sola mentre lui sarebbe rimasto fuori a vedere cosa c’era in giro. Si soffermo proprio di fronte al museo sul ciglio della strada e iniziò a conversare con un poliziotto che si trovava all’interno del suo furgoncino nero (anche questo visibile nella copertina, proprio di fronte a Cole), parlando di Londra e del suo controllo del traffico, per far passare il tempo in attesa del ritorno della moglie. Quando vide quelle persone attraversare in continuazione la strada, non riconobbe i quattro ragazzi di Liverpool, ma rimase colpito dal fatto che uno di loro (Paul McCartney) andava in giro senza scarpe, e li apostrofò come ‘a bunch of kooks’ (un gruppo di pazzi).

A circa un anno di distanza, mentre la moglie faceva pratica all’organo sulle note di Something, Cole notò vicino al giradischi di casa l’immagine riportata sulla copertina del vinile, ed è facilmente immaginabile lo stupore che provò quando si riconobbe nella foto, proprio dietro quel gruppo di pazzi che attraversano Abbey Road.

Annunci

Una Risposta to “Famoso per caso”

  1. Sidistef novembre 2, 2010 a 7:12 pm #

    Veramente senza parole, leggendo mi è venuta la pelle d’oca ad immaginare che brutto quarto d’ora avrei potuto passare nei suoi panni. Forse sarei svenuto dalla gioia e non mi sarei ripreso più, voglio dire, questo senza volerlo è entrato nella storia del rock!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: