Hildegard von Bingen – Spiritus Sanctus

30 Mag

E visto che si fanno anche le dediche, che se non ci fosse un pensiero per gli altri saremmo degli antropo-egoisti e anche molto centrici. Visto che ve ne avevo già parlato e recentemente nell’universo WordPress ho trovato un blog di un’amante della musica antica che l’ha esaltata e consigliata anche alle donne incinte come musicoterapia. Che ho trovato interessante perché consiglia di cantarla e di goderne nella pura estasi che incombeva su questa monaca dell’anno Mille.

Insomma, dati i molteplici aspetti che possono farvi avvicinare alla musica sacra di Hildegard von Bingen, musica antica, medievale, che conserva quell’aurea di mistica e sacrale spiritualità, ma che resta pur sempre conchiusa in un periodo troppo lontano per non apprezzarla nel profondo e senza alcun preconcetto, foste voi uomini o donne, omosessuali o etero, religiosi o atei, cristiani o pagani.

E che sono rimasto colpito in modo profondo dalla performance della cantante del matrimonio in quel di Farfa e di quelle lenzuolate di suono che spandevano addosso ai muri dell’abbazia benedettina. Allora auguri a Foxtrot e al suo nuovo status di marito, a sua moglie e futura madre del loro prossimo figlio – e nostro nipotozzo -, che possa essere uno di quei tanti nuovi inizi che fanno dell’uomo, per l’uomo, un animale senza fine.

Ps. Toni aulici e ampollosi dovuti al riverbero di liricità emesso dal tipo di musica preso in oggetto. In caso di Black Sabbath, allora bella pe’ te e tu moje. In caso di Pearl Jam, allora mmmmmmmmm yeaaaahhh. In caso di Nek, allora amore amore amore, e in caso di Nev, allora Colmar.  

Annunci

7 Risposte to “Hildegard von Bingen – Spiritus Sanctus”

  1. Diego maggio 31, 2011 a 4:17 pm #

    Ma perchè, a Farfa, era tutto “live”, con corista, organo ecc ecc..?

    • Sidistef maggio 31, 2011 a 4:22 pm #

      La corista era in carne ed ossa e, a parte la musica tradizionale d’ingresso della sposa, il resto era tutto a cappella. Eppure non avevi ancora bevuto…

      • Diego maggio 31, 2011 a 6:40 pm #

        Aaaaah!!!
        .. ma voi testimoni avevate anche il karaoke, con le parole dell’Ave Maria?

      • Sidistef maggio 31, 2011 a 7:53 pm #

        Sì, poi si sono sbagliati ed è partita “Pazza Inter amala”…

  2. foxtrot giugno 7, 2011 a 2:46 pm #

    Grazie per il pensiero da parte di tutti i due…anzi tutti e tre!! Partendo dal brano che hai messo nel video ci siamo messi ad ascoltare in tutta calma un po’ di musica sacra e il bambino scalciava come non mai! Avevamo già fatto un po’ pratica di musicoterapia con la musica di Vivaldi ma questa è stata molto più efficace; se ascoltata con la giusta attenzione porta con se un forza emotiva incredibile.

    p.s. Voce e organo erano tutto live (e devo fare i miei complimenti agli artisti), ed erano parzialmente nascosti per sfuttare al meglio l’acustica offerta dalla chiesa.

    • mafalda giugno 12, 2011 a 4:12 pm #

      accidenti, grazie della citazione e grazie del feedback dalla ragazza incinta, sono molto contenta dei risultati e che hildegard venga conosciuta in giro, un abbraccio!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Musicoterapia da strapazzo « The Book Of Saturday - giugno 27, 2011

    […] abbiamo sempre sostenuto, come potrebbe essere altrimenti? Poco tempo fa ne abbiamo anche segnalato alcune applicazioni. Per non parlare degli stimoli positivi che ogni singola parte del corpo trae all’ascolto di […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: