Black Label Society

19 Set

Di questo gruppo non ho mai parlato in forma scritta, ma davanti a una birra in compagnia, spesso ho citato i Black Label Society. L’ultima volta quando era prossimi a venire a Roma, alla fine non sono riuscito ad andarli a vedere in Live e credo che me ne pentirò amaramente. Anche se la formazione di oggi è molto diversa da quella di quando li ho conosciuti. Allora, e mi riferisco all’album 1919 Eternal, c’era anche Robert Truijllo.

Questo a far comprendere come questo gruppo ebbe anche, a cavallo del 2000, una funzione di incubatore di artisti. Oggi Truijllo suona il basso con i Metallica, in tale band lo trovo un po’ inappropriato, per via di quell’esuberanza che stona con la classe dei four horses storici. Però ai tempi dei BLS non era affatto male. Attualmente in formazione abbiamo Zakk Wylde (chitarra solista, voce, piano e tastiere), John “JD” DeServio (basso), Nick Catanese (chitarra) e Mike Froedge (batteria).

Vi consiglio di leggere attentamente i passaggi di chitarra di Wylde, a mio parere uno dei migliori chitarristi metal in circolazione, non a casa la sua scuola fu Ozzy Osbourne, nella cui band omonima iniziò a compiere i suoi primi passi. Black Label Society ha anche una curiosità. Il nome deriva dalla marca Black Label, un wiskey della Johnny Walker. Magari ascoltateli davanti a un bicchierino, ma senza esagerare, mi raccomando…

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: