Al Di Meola – Casino (1978)

28 Ott

[AllCDCovers]_al_di_meola_casino_1992_retail_cd-front

È più facile commentare un disco anonimo di un artista anonimo che un disco eccellente di un artista eccellente. Capita infatti di cadere nella pretesa che più si alza il livello, più la produzione debba essere su quello standard. Succede invece che spesso, nella carriera di un musicista ci siano momenti di calma e riflessione, che talvolta preludono a un nuovo acuto. Ecco, mi sembra che questa possa essere una corretta introduzione al terzo album solista di Al Di Meola, Casino. Un disco che raccoglie pareri unanimi nell’affermare il fatto che non raggiunge l’apice come il precedente capolavoro Elegant Gipsy. Casino ha però i suoi risvolti, anticipa un Al Di Meola nuovo, sdoganato dalle atmosfere standard del jazz fusion. Lo apre alla novità, ad altri generi e culture (il fusion non è solo questo), altre tecniche, anche sonore. Senza escludere che, al di la della critica nuda e cruda, a un amante della chitarra (specie quella spagnola) Casino vale tanta, tanta roba.

STORIA. Pubblicato nel 1978, Casino presenta tuttavia stili molto simili al precedente Elegant Gipsy. Il maestro di origini italiane si avvale di una band rodata, che fa perno su Steve Gadd (batteria), Anthony Jackson (basso) e Barry Miles (tastiere e sintetizzatori), che Di Meola conobbe prima di iniziare con i Return to Forever, la band di Chick Corea. Un’esperienza che formerà per sempre Al e che spiega ancora una volta che la dicotomia Al Di Meola-Paco De Lucia non sia totalmente esatta.

IMPORTANZA. Come detto, secondo la critica Casino non è potente come il precedente Elegant Gipsy, ma vale comunque la pena avvicinarlo, soprattutto per gli appassionati di Di Meola, ma anche dell’intero panorama della scena fusion degli anni ’70. Contrariamente all’opinione popolare, che vuole Al Di Meola solo tecnico, in realtà Casino offre uno spaccato importante anche sul versante compositivo. A parte Señor Mouse, omaggio al maestro Chick Corea, il disco è interamente composto da brani originali. Tutti scritti da Di Meola, ad esclusione di Chasin’ the Voodoo, scritta dal percussionista Mingo Lewis.

SENSAZIONI. Il suono è forte e ardente e l’influenza di Corea è evidente. Di Meola mescola le sue enormi doti di improvvisatore incastonandole però in un sapiente gioco di incastri in cui a farla da padrone è il multi-tracking. Oltre al bellissimo brano d’apertura, Egyptian Danza, di gusto speciale (anche per le evidenti reminiscenze territoriali), la splendida Fantasia Suite for Two Guitars, una suite in 4 stanze (Viva La Danzarina, Guitars Of The Exotic Isle, Rhapsody Italia, Bravoto Fantasia) di un’eleganza che tocca la musica classica e le melodie mediterranee. In Dark Eye Tango le sovra incisioni vedono Di Meola all’elettrica Les Paul, andando ad avvicinare il panorama latin rock anni ’70 vicinissimo a Carlos Santana, anche per l’uso dei congas. Per questo, secondo alcuni gli assoli di Di Meola rendono Casino un disco già un po’ retro’. Tutto vero, ma a far da contrasto ricorrono le vertiginose scale frigie, eseguite da Al Di Meola con tecnica e velocità uniche. Si può dire che, al terzo tentativo, questo sia il disco più ambientale fin lì costruito da Di Meola, e che troverà la sua continuità con il successivo Splendido Hotel. Purpureo.

CURIOSITA’. Anche voi pensate che Di Meola sia solo un virtuoso delle scale eseguite a velocità da autovelox? Provate allora ad ascoltare Casino in cuffia, distinguete i suoni, da destra a sinistra, delle singole partiture di chitarra. Vi accorgerete che Casino non è soltanto un disco jazz fusion, ma soprattutto un tentativo di tradurre nel jazz la costruzione di un suono avvolgente, ambientale, stereofonico. Quello che quasi un decennio prima aveva fatto la fortuna di band rock come i Led Zeppellin.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: