Tag Archives: bruce springsteen

Bruce Springsteen – ‘The Way It Was’ The Complete Bottom Line Broadcast (2004)

4 Ott

tn_400__cover

Greetings from Asbury Park, N.J.e The Wild, The Innocent and the E Street Shuffle erano ormai usciti da due anni (1973), per tutto il 1974 Bruce Springsteen & the E Street Band passarono la stagione sul palco. Il 9 maggio 1974, a Cambridge nel Massachusetts, durante un concerto di Bonnie Raitt, in cui Springsteen e la sua band facevano da gruppo spalla, il pubblico richiamò a gran voce il Boss per esibirsi di nuovo. Ad assistere a quel concerto c’era il critico della rivista Rolling Stone, Jon Landau, che su The Real Paper di Boston, culminò la sua recensione con una frase che farà la fortuna di Bruce: «Ho visto il futuro del rock and roll e il suo nome è Bruce Springsteen». Nel frattempo, la band stava lavorando sul terzo album, Born To Run, uscito dopo 18 mesi di gestazione, ma che regalò al Boss la definitiva consacrazione. In questo periodo si incastrano le registrazioni di ‘The Way It Was’ The Complete Bottom Line Broadcast.

Continua a leggere

Bruce Springsteen – The Wild, The Innocent & The E-Street Shuffle (1973)

12 Set

Bruce_Springsteen-The_Wild_The_Innocent_And-Front

Come potrete notare, continuo a battere il chiodo sul 1973. Un anno per certi versi interessante. Oggi vi segnalo un disco che più azzeccato in senso storico non potevo trovare in questo periodo. Ieri infatti, 11 settembre, ricorrevano i 40 dalla pubblicazione di The Wild, the Innocent & the E-Street Shuffle. Non mi capita mai di azzeccare qualche anniversario, e quindi anche se l’ho scoperto con un giorno di ritardo permettetemi questa licenza. Eppoi, visto che stiamo parlando di uno degli artisti più nazionalisti della storia del pop/rock, mi sembra sia giusto anche constatare che il questo disco del “Boss” cade proprio in una delle date più nere della storia moderna americana. No, nessun segno di premonizione dai testi, era il ’73, esattamente 28 anni prima dell’attentato alle Torri gemelle.

Continua a leggere

Jerry Lee Lewis – I’ll Make It All Up To You

4 Mar

Tanto perché ci piace dire e contraddire, dirci e contraddirci. A proposito di Jerry Lee Lewis e del pianista più veloce del West… Ecco, in giro su You Tube, c’è anche qualcuno che scrive: «Avete mai sentito un cantante che vi colpisce con i pezzi lenti allo stesso modo che con quelli veloci?». Meno cavallo di battaglia, ma intrepida e originale: I’ll Make It All Up To You dal vivo. Ah ahi ahi, quanto mi ricorda il Boss, o della serie: ecco la fonte di ispirazione di Bruce Springsteen… Colpito?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: