Tag Archives: rock 1965

The Byrds – The Bells of Rhymney (1965)

6 Ott

Gran pezzo dei Byrds ai loro esordi. Infatti, The Bells of Rhymney è inserita in quello che è considerato all’unanimità come uno dei più grandi dischi del rock: Mr. Tambourine Man. Da notare le facce dei protagonisti sul palco, al cospetto di una platea dove spiccano soprattutto le urla delle fan. Il rock iniziava a far breccia nelle menti giovanili.

C’è tutta una storia dietro questo testo, scritto dal poeta gallese Idris Davies nel 1926, in risposta, sembra, a un fallito sciopero generale dei minatori del Galles e dell’Inghilterra. Non sembra invece (ma è tutto da verificare) che il motivo sia stato a seguito di un disastro nel 1926 in una miniera del Galles. Infatti, quello è l’unico anno, dal 1921 e il 1937, in cui non risultano esserci state tragedie di quel tipo.

The Bells of Rhymney resta comunque una splendida ballad, a mio avviso una delle più intriganti dell’intero album, che data 1965. In fronte a tutti spicca la dodici corde Rickenbacker di Jim McGuinn, alle sue spalle lo sguardo perso nella folla di un giovanissimo Chris Hillman al basso elettrico e di David Crosby alla chitarra ritmica.

EXTRA|Chitarre spaccate e medaglie sul petto: Pop-art e Rock ’65

24 Gen

Anno 1965, gli Stati Uniti iniziano a spedire le prime truppe nel Vietnam del Sud, mentre già da gennaio iniziano i primi bombardamenti nel Vietnam del Nord. Intanto a febbraio viene assassinato Malcolm X e in America si consolida una fase di forte instabilità politica e di movimenti sociali e giovanili.

Il Sessantotto è ancora lontano e una corrente in particolare sta iniziando a piantare le sue radici, si tratta della Pop Art, capitanata da Andy Warhol e Roy Lichtenstein, i nomi di spicco di una sequela di artisti che intendono sovvertire i canoni della fruizione visiva attraverso l’utilizzo di oggetti di uso comune.

«What is Pop-art?» inizia dunque a chiedersi l’opinione pubblica, soprattutto in Europa, dove la corrente acquisterà vigore e popolarità soltanto in questo periodo. In tutto questo anche la musica non resta indifferente e cerca con tutti i suoi mezzi di inserirsi in questo percorso e cavalcare l’onda. Nel luglio 1965 la rivista MM intervistava il chitarrista degli Who, Pete Townshend, che fornisce una prima e convincente spiegazione di cosa è secondo lui la Pop-Art:

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: